Salta al contenuto

Bonus sociali per disagio economico: Luce-Gas-Acqua

Gli aventi diritto sono gli utenti domestici in condizioni di disagio economico.

I bonus sociali per disagio economico vengono riconosciuti automaticamente ai cittadini e ai nuclei familiari che ne hanno diritto (come stabilito dal Decreto legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito dalla Legge 19 dicembre 2019, n. 157).

Dal 1° gennaio 2021 i cittadini non devono più presentare domanda presso i Comuni o i Caf come invece avveniva fino al 2020.

Per ottenere i bonus per disagio economico è sufficiente richiedere l’attestazione Isee.

Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico sono:

  • nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro
  • nucleo familiare con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro

Se il nucleo familiare rientra nelle condizioni che danno diritto al bonus per la fornitura di energia elettrica, di gas naturale e per la fornitura idrica, l'Inps, in conformità a quanto previsto dalla normativa sulla privacy, invierà i dati necessari al Sistema Informativo Integrato (SII) gestito dalla società Acquirente Unico, che incrocerà i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua consentendo l’erogazione automatica del bonus agli aventi diritto.

Non verrà invece erogato automaticamente il bonus energia elettrica rivolto a persone con disagio fisico in funzione delle apparecchiature medico terapeutiche utilizzate, che si continua a richiedere allo Sportello Sociale del Comune di residenza.

Contatti

Sociale Territoriale

Gestione dello sportello sociale e dell'attività del servizio sociale professionale per la valutazione dei casi

Questa pagina ti è stata utile?