Il Comune di Cavezzo e il CEAS "La Raganella" hanno concluso il progetto regionale "Mobilityamoci" con iniziative che si sono svolte lo scorso 3 Giugno, Giornata Mondiale della Bicicletta. Alle 7.40 l'Assessore all'Ambiente Fabrizio Trevisi insieme ad alcuni alunni della Scuola Secondaria di 1° hanno dato vita ad un un corteo di biciclette che da Villa Giardino si è diretto verso scuola. Con le loro biciclette, alcuni fischietti e indossando una maglietta a tema, i ragazzi hanno così inaugurato la giornata attirando l'attenzione di tante persone incontrate per strada ma anche davanti la scuola.

Il secondo evento si è tenuto presso la Scuola Primaria di Cavezzo con la partecipazione, in presenza, del super eroe Cartesio che ha premiato le classi che hanno aderito all'iniziativa regionale "Siamo nati per camminare". A tutte le classi è stato consegnato un attestato di merito perchè chi si impegna per l'ambiente va sempre gratificato soprattutto se si tratta di bimbi anche molto piccoli come quelli delle classi prime e seconde. Cartesio ha potuto intrattenersi alcuni minuti con tutti i bambini e i loro insegnanti, scherzare e giocare con loro come è sua abitudine fare, portando gioia e accendendo quell'entusiasmo all'ecologia che convince tutti a fare del proprio meglio. Una particolare attenzione è stata rivolta anche a tutti i bambini che ogni giorno frequentano il piedibus:  l'Assessore all'ambiente Fabrizio Trevisi ha colto l'occasione per ricordare che le iscrizioni al piedibus sono sempre aperte e che non costa nulla partecipare.

Alle ore 10.00 sono proseguite le premiazioni presso la Scuola Secondaria di 1° dove il sindaco Lisa Luppi ha premiato i Mobility Manager e tutte le 11 classi che hanno aderito a "Siamo nati per camminare" consegnando loro un attestato di merito. Grazie alla collaborazione di docenti, alunni e personale ATA per due settimane, dal 10 al 22 Maggio,  il parcheggio davanti la scuola è stato più libero dalle automobili e meno trafficato, aumentando la sicurezza di tutti coloro che vi transitavano in entrata e in uscita. In quei 12 giorni molti studenti hanno infatti preferito raggiungere la scuola in bicicletta (819 alunni ) o a piedi (488 alunni). Complimenti a tutti!

Inoltre il CEAS "La Raganella" e Avo Mirandola hanno donato alla scuola media e al Comune di Cavezzo la mostra  "Io c'ero e vi racconto": immagini di biciclette storiche raccontate grazie ai ricordi degli ospiti di Villa Rosati di Cavezzo. Si tratta di un bellissima raccolta di ricordi che ci riportano indietro nel tempo, quando la bicicletta era protagonista della vita delle persone sia come mezzo di spostamento sia come strumento di lavoro. Dalla bicicletta del barbiere, all'arrotino, al postino, al venditore di stoffa, tante foto e tanti bei ricordi di un tempo che può essere raccontato solo da chi c'era e ha visto, permettendoci così di capire da dove siamo arrivati e da cosa siamo stati preceduti. E ancora una volta la bicicletta riesce a stupirci.

Anche la Cooperativa sociale "La Zerla" ha partecipato alla giornata del 3 Giugno con laboratori di ciclofficina rivolti alle classi seconde. Agli alunni è stato spiegato come si deve tenere in sicurezza la propria bicicletta (con freni funzionanti, ad esempio) e alcuni di loro hanno potuto cambiare la camera d'aria, un'esperienza che è stata molto gradita.

Per tutto il giorno, presso la biblioteca di Cavezzo è stato allestita una bibliografia a tema ed è stato consegnato un segnalibro a tema a tutti gli utenti. Infine, il CEAS "La Raganella", grazie alle foto del Circolo Fotografico Cavezzese, ha pubblicato un video per mostrare l'allestimento di biciclette che era stato realizzato davanti alla Scuola secondaria di 1° dalla Compagnia insieme di Cavezzo. Per vedere il video clicca qui.

Il CEAS "La Raganella" ringrazia tutti coloro che da mesi lavorano a questo progetto che ha l'obiettvo di cambiare, piano piano, la nostra idea di mobilità, soprattutto nelle nuove generazioni che potrebbero trovare nella bicicletta, una alleata perfetta per lo sviluppo sostenibile.

Buona bicicletta a tutti!

Il CEAS "La Raganella"

Questa pagina ti è stata utile?