In occasione della Festa degli alberi 2021 è partito nell’Istituto Galilei di Mirandola il progetto di educazione alla sostenibilità “Direzione Agenda 2030”. La festa è nata negli stati uniti nel 1872 e nei decenni successivi si è diffusa in numerosi paesi del mondo. In Italia è arrivata nel 1899 e viene tuttora celebrata a sostegno delle grandi problematiche ambientali e delle emergenze climatiche. Alla base, il gesto seppur semplice di piantare un albero, racchiude in sé una miriade di significati e valenze. Un alunno che mette a dimora una pianta ricorderà sempre questa “impresa” ed entrerà a far parte di quel gruppo di persone che avranno cura dell’ambiente e del futuro di tutti. Se ci pensiamo bene l’Albero rappresenta l’essere più gentile che esista: ci regala ossigeno ombra, frutti, colori, emozioni, legname, sostegno e tanto altro, senza chiedere nulla in cambio solo spazio per crescere.

Direzione AGENDA 2030


Per festeggiare una giornata così importante anche il Galilei ha deciso quindi di avviare un progetto che accompagnerà gli alunni per tutto l’anno scolastico attraverso la realizzazione di tante attive azioni green, per fare scuola seguendo e promuovendo gli obiettivi dell’agenda 2030 e partendo dall'idea che tutti possiamo fare tanto, tutti possiamo essere “gentili” agendo direttamente e diffondendo buone pratiche a casa, a scuola o al lavoro.


In particolare, il 22 novembre 2 alunni di ogni prima classe dell’Istituto Galilei di Mirandola e il Centro di Educazione alla Sostenibilità “La Raganella”, con il supporto del Comune di Mirandola, della Provincia di Modena, del progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro” e di Garden Vivai Morselli, hanno dedicato cure e attenzione a questi esseri gentili ossia agli ALBERI.


E' stata quindi realizzata la piantumazione di 30 essenze autoctone all’interno del cortile scolastico, uno spazio a oggi ancora poco utilizzato dopo la ristrutturazione dell’Istituto sia per le ristrettezze covid sia per la mancanza di spazi dedicati. Attraverso nuovi alberi e, si spera, in futuro, anche di punti di sosta come panchine e tavoli, il cortile scolastico potrà diventare un ottimo spazio dedicato ai ragazzi per socializzare e prendersi tempo.

Direzione AGENDA 2030


Direzione AGENDA 2030

Direzione AGENDA 2030

Direzione AGENDA 2030

Successivamente, la classe 3° E, nonostante la pioggia, si è dedicata con tanto impegno ed entusiamo, alla pulizia del cortile scolastico, delle vie Barozzi, Fermi e del cortile della Scuola di musica. Questi spazi saranno adottati per tutto l’anno scolastico dalle classi dell’Istituto che si alterneranno, per pulirli periodicamente. Aimag ha fornito infatti pinze e un carellato dedicato alla Scuola a sostegno di questo importante impegno preso dai ragazzi.

Direzione AGENDA 2030

Direzione AGENDA 2030


Nel corso dell'anno scolastico i ragazzi saranno inoltre coinvolti in un incontro formativo di sensibilizzazione tenuto da Aimag sul tema della raccolta differenziata e della gestione dei rifiuti e ai ragazzi fumatori che proprio non vogliono smettere, il CEAS "La Raganella" consegnerà portamozziconi tascabili chiedendo loro di non gettare a terra le cicche che fanno tanto male anche all’ambiente.

Direzione AGENDA 2030

Come dice sempre la nostra super Greta Thunberg “Dobbiamo cambiare adesso perché domani potrebbe essere già tardi”.

Una società sostenibile è possibile. A patto che, ciascuno senta, intimamente, dentro di sé, la propria possibilità di fare la differenza. FORZA RAGAZZI CONTINUATE COSI'

Il CEAS “La Raganella” e Valerio Borghi (docente referente del progetto)

Questa pagina ti è stata utile?