Servizio Minori e Responsabilità Famigliari

E' il Servizio che si occupa della tutela dei minori e delle attività del centro per le famiglie.

Al Servizio Minori e Responsabilità familiari sono attribuite le seguenti funzioni:

  1. attività di intervento rivolte agli adolescenti sul territorio distrettuale, attivati da varie agenzie ( A.S.L., Comuni, associazioni, scuole parrocchie, ecc...) con i servizi di ascolto rivolti agli adoloscenti  ( Free entry e Punto d'incontro) e gli interventi educativi di strada e di territorio;
  2. attività di reperimento di risorse familiari disponibili ad accogliere minori in  affido;
  3. costituzione di un gruppo interno di operatori come referenti per le problematiche relative all'affidamento familiare ( banca dati, nuove risorse, attività formative e di consulenza a coppie aspiranti all'affido);
  4. attività relativa all'adozione nazionale e internazionale e costituzione di un gruppo referente per tutte le problematiche delle coppie aspiranti all'adozione: corsi informativi, istruttorie per le coppie, interventi post-adozione, sostegno alle coppie per tutto il percorso, attivazione di gruppi adottivi;

L'attività della tutela minori prevede:

  1. presa in carico di tutte le situazioni di disagio e grave pregiudizio di minori in famiglie problematiche e multiproblematiche: situazione di disagio educativo, psicologico, maltrattamento psico fisico, trascuratezza abuso sessuale e conseguenti interventi:

     - accoglienza  e analisi su prime segnalazioni, valutazione psico-sociale del disagio del minore e della famiglia, valutazione delle competenze genitoriali e della recuperabilità, elaborazione e attivazione di progetti riabilitativi delle funzioni genitoriali per casi specifici e complessi e gestione delle emergenze sociali;

     - rapporti e collaborazione con la Magistratura Minorile per tutte le situazioni in cui il minore è vittima di pregiudizio, di reati o per minori che compiono reati;

    - affiancamento e sostegno al minore e ai familiari nelle varie fasi del procedimento giudiziario in atto;

    - costituzione di un' équipe specialistica, con formazione specifica, per i casi di abuso sessuale;

    2. sostegno psico-sociale ed educativo ai nuclei familiari e minori anche in assenza di  provvedimento delle autorità giudiziarie;

    3. interventi socio- econimici ed educativi in nuclei familiari con conclamato pregiudizio;

    4. collaborazione con il servizio sociale territoriale per la gestione dei casi problematici e per  l'attivazione di interventi di sostegno alle famiglie con minori;

     5. gestione di casi di separazioni conflittuali con minori contesi e  con provvedimenti dell' autorità giudiziaria ;

6. attività sul contrasto alla prostituzione e allo sfruttamento sessuale di minori  ( art. 18 del D.Lgs. 286/98).

L'attività del Centro per le Famiglie si rivolge, prioritariamente, alle famiglie con figli da 0 a 18 anni presenti sul territorio, ma si pone come punto di incontro per tutti i cittadini per diventare un luogo in cui singoli, coppie, genitori e futuri genitori possono trovarsi per esplicitare bisogni, chiedere informazioni confrontarsi con le altre famiglie e gli operatori, co-progettare attività, sviluppare relazioni o trascorrere semplicemente del tempo insieme nell'ottica della promozione del benessere.

Il centro è organizzato in tre aree. Area dell'informazione, Area del sostegno alle competenze genitoriali, Area dello sviluppo delle risorse familiari e comunitaria.

Presso la sede del centro per le Famiglie i cittadini possono:

  1. reperire materiale informativo su tutto ciò che riguarda la vita familiare, sui servizi e le opportunità (istituzionali e informali) che il territorio offre;
  2. trovare sostegno nella relazione educativa con i figli, sia attraverso corsi , conferenze, seminari, dibattiti, sia attraverso consulenze di esperti;
  3. cercare e offrire risposte per tutte quelle situazioni quotidiane che possono essere vissute con difficoltà da alcuni soggetti;
  4. creare una rete di opportunità costruite da tutti e offerte a tutti, nell'ottica di favorire e promuovere forme di volontariato dei singoli, dei gruppi e delle associazioni.

Il centro si occupa, inoltre, di pari opportunità e di contrasto alla violenza di genere. 

Referente responsabile del servizio

Dott.ssa Federica Pongiluppi
E-mail  
Telefono 0535 29680

Sede Mirandola - Via Giovanni Giolitti, n. 22,

Si riceve per appuntamento telefono 0535 29756