trasparente

Le Valli di Mirandola

L’Oasi provinciale di protezione della fauna selvatica delle Valli di Mortizzuolo e le zone ad essa contigue, situate nel settore nord orientale del Comune di Mirandola, costituiscono il più vasto comprensorio, tra i più estesi della Regione Emilia Romagna, caratterizzato da numerose aree umide permanenti e temporanee, piccoli stagni, siepi, filari alberati, boschetti, prati stabili con macchie e fasce di arbusti.

Le Valli, classificate come zone di protezione speciale o ZPS, sono zone di protezione poste lungo le rotte di migrazione dell'avifauna, finalizzate al mantenimento ed alla sistemazione di idonei habitat per la conservazione e gestione delle popolazioni di uccelli selvatici migratori. Esse, sono costituite da aree depresse racchiuse tra percorsi fluviali attuali ed estinti corrispondenti a zone di esondazione dei fiumi Secchia, Panaro e Po, che nel corso degli anni hanno contribuito alla formazione di un territorio caratterizzato da un'alternanza di rilievi e depressioni, di dossi e di valli. In passato, per questa sua conformazione, l'area delle Valli si presentava come una vasta zona umida incisa da piccoli e grandi corsi d'acqua e da canali di scolo di diversa dimensione.

Dal 1994, grazie ad alcuni interventi agroambientali, è stata creata un’area naturale, dai terreni precedentemente coltivati, con finalità di ripristino e gestione di habitat per la salvaguardia della biodiversità attraverso interventi di rinaturalizzazione e alla creazione di un’Oasi. Queste opere, hanno favorito lo sviluppo di un’avifauna ricchissima sino a consentire la nidificazione di specie di rilevante interesse scientifico. Per valorizzare questa zona, il Comune di Mirandola ha intrapreso da diversi anni azioni ed interventi concreti di recupero, come la ristrutturazione del Barchessone Vecchio, che presenta struttura poligonale, situato proprio al centro di queste Valli, che ospitava una mansueta mandria di cavalli di razza bardigiana. La presenza di queste bellezze naturalistiche, unite alla facilità di fruizione, hanno dato l’impulso di dar vita a delle attività molto interessanti: il birdwatching, attività di studio e ricerca in ambito naturalistico, storico, archeologico, è un’ambiente ideale per programmare itinerari a piedi, in biciclette o a cavallo. Occorre inoltre rilevare che larga parte dell'area è posta sotto tutela grazie al Decreto Galasso ed al Piano Paesistico Regionale come zona di particolare interesse paesaggistico-ambientale e storico-archeologico.

Diverse sono inoltre le occasioni per approfondimenti didattici rivolti alle scuole, attraverso l'operato del Centro di Educazione Ambientale "La Raganella".

Per maggiori informazioni clicca qui di seguito:

http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/parchi-natura2000/rete-natura-2000/siti/it4040014

http://www.mirandolalemievalli.it/le-valli/

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

  

Zanzare cosa fare

Campagna zanzare

Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione