Ai topi anche i maccheroni!!

Ai topi anche i maccheroni!!

Da alcuni anni l’Unione Comuni Modenesi Area Nord si è impegnata con Piani di disinfestazione, per contenere la proliferazione di animali particolarmente fastidiosi e, che possono trasmettere malattie all’uomo. Infatti l’elevata prolificità, la possibilità di riprodursi tutto l’anno, la buona capacità d’adattamento e la notevole versalità nella dieta di topi e ratti, sono fattori etologici che favoriscono la sopravvivenza delle popolazioni di questi muridi, indipendentemente dalla tipologia o dalla quantità delle fonti alimentari. All’interno dei centri urbani dell’area nord i ratti ed i topi raramente si trovano a dover competere con altre specie, per l’approvvigionamento di cibo e di siti idonei. Pertanto è necessario che i bravi cittadini non somministrino alimenti, anche solo saltuariamente, a cani o gatti vaganti di proprietà altrui o senza proprietario e, non abbandonino rifiuti contenenti residui alimentari. 

Nelle aree cassonetti dei nove Comuni, a volte capita di trovare piatti contenenti pasta, maccheroni e bocconcini accattivanti per animali d’affezione, ma spesso gli alimenti sono preda di roditori, contro cui l’Unione dei Comuni lotta da anni. I rifiuti di carta, cartone e l’erba alta giocano a favore della furbizia dei topi, abili a nascondersi e allo stesso tempo facilitati nella loro proliferazione anche da un ambiente non sempre idoneo a salvaguardare l’igiene ambientale.

Altro punto dolente nei centri storici dei nove Comuni sono le situazioni critiche che si vengono a creare a causa dello stato di degrado ed abbandono degli edifici inagibili, dove il proprietario è tenuto a realizzare interventi esterni minimi, ma fondamentali per il decoro urbano, come la pulizia dai rifiuti abbandonati, lo sfalcio o diserbo e/o livellamento del terreno. 

Per alimentare i cani e i gatti senza una casa, l’Unione dei Comuni si affida alla volenterosa Associazione “L’Isola del Vagabondo” che opera in via Bruino n. 33 a Mirandola presso il Canile Intercomunale per il recupero e le rinunce di cani di proprietà o abbandonati e, sul territorio dei nove Comuni per il recupero e mantenimento di gatti incidentati o ammalati non di proprietà, attraverso la cura e gestione di oltre trenta colonie feline. Le volontarie incaricate e ben preparate dall’Associazione si occupano con impegno e costanza di nutrire i gatti meno fortunati dell’area nord, ora sani, sterilizzati e tutt’altro che mal nutriti!

Quindi non esagerate con le attenzioni agli animali d’affezione, potrebbero ritorcersi contro, vista l’abbondante disponibilità alimentare, molti piccoli animali come topi e ratti potrebbero approfittarsene, perché cercano nuovi giardini da colonizzare.

Se vogliamo veramente bene ai nostri animali e al nostro territorio, siamo per loro, per noi stessi e per gli altri più puliti!

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

  

Zanzare cosa fare

Campagna zanzare

Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione