La strategia dell'Unione per contrastare topi, colombi e zanzare

La strategia dell'Unione per contrastare topi, colombi e zanzare

Gli eventi sismici di maggio 2012, oltre a procurare danni materiali e psicofisici immediati, hanno indebolito il territorio, favorendo la proliferazione di animali infestanti quali ratti, topi, piccioni e zanzare.
La ricostruzione sta avanzando con esiti positivi, in quanto molti edifici sia pubblici che privati sono stati ristrutturati e, sono sorti quartieri ex novo. Tuttavia sono ancora presenti numerosi contesti di abbandono, con particolare riferimento ai centri storici dei nove Comuni dell’area nord, colpiti dal sisma. Le zone urbane, formate da una rilevante varietà di ambienti tra loro eterogenei, come quartieri residenziali, incolti, parchi, corsi d’acqua e, reti fognarie, riproducono contesti, nei quali vengono assicurate nicchie ecologiche facilmente colonizzabili da roditori, insetti ematofagi e piccioni domestici.
Gli animali infestanti, in assenza di predatori naturali, facilitati dal clima mite, dall’ambiente urbano post-sisma, dalla presenza di materiali di scarto, edili, cibo, rifiuti di carta e cartone, di fabbricati trascurati o abbandonati, trovano le condizioni ideali per la riproduzione. La massiccia presenza di colonie di animali infestanti, porta degrado ambientale e problematiche igienico-sanitarie nel territorio, malattie trasmesse dall’animale all’uomo, disagi per i cittadini, danni e riduzione della qualità di vita.
Per questi motivi, l’Unione Comuni Modenesi Area Nord, con il Servizio Veterinario dell’Ausl di Modena e, con Aziende appositamente incaricate e specializzate nella disinfestazione, già nelle prime fasi del sisma, si è impegnata nell’elaborare piani di controllo numerico delle popolazioni di topi, ratti, colombi e zanzare, attivando servizi di derattizzazione presso edifici ed aree pubbliche del territorio, distribuendo in vari siti il chemio-sterilizzante “ovistop” per limitare la riproduzione dei colombi, oltre a realizzare interventi di sanificazione presso edifici pubblici, ed operando trattamenti larvicidi presso tutte le caditoie dei nove Comuni dell’Unione e disinfestazioni da insetti ematofagi in casi di emergenze sanitarie o situazioni particolarmente problematiche.

L'impegno dell'Unione dei Comuni nel contrastare gli animali infestanti continua anche nel 2017, infatti è stato approvato il nuovo piano 2016-2017 con delilbera di Giunta dell'Unione del 15 dicembre 2015.

Per leggere il Piano 2016-2017 clicca qui.

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

  

Zanzare cosa fare

Campagna zanzare

Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione