Un nuovo Piano di derattizzazione per lottare insieme anche nel 2015

Un nuovo Piano di derattizzazione per lottare insieme anche nel 2015

Dal territorio dell’Area Nord ancora molto indebolito dagli eventi sismici del 2012, emergono a tutt’oggi alcune problematiche ambientali di difficile risoluzione come la presenza di animali infestanti. Per esempio topi e ratti, in autunno alla ricerca di rifugi tranquilli e confortevoli, trovano nelle nostre aree urbane molti potenziali rifugi, dove possono spostarsi indisturbati e senza predatori diretti. In modo particolare gli edifici dismessi, i terreni abbandonati e gli spazi urbani con presenza anche di rifiuti alimentari, contribuiscono notevolmente alla proliferazione di questi animali infestanti. I topi ed i ratti, ricerche scientifiche lo confermano, hanno una memoria formidabile nell’individuare e rintracciare quei siti o luoghi dove nelle loro escursioni giornaliere hanno trovato cibo anche in tempi lontani. E quindi, spesso scelgono per le loro tane luoghi protetti e vicini a punti funzionali per l’alimentazione.

Per continuare l’azione di prevenzione e di contrasto nei confronti di questa problematica ambientale il Servizio Politiche Ambientali dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord ed il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Modena, hanno elaborato un Piano di derattizzazione per l’anno 2015 potenziato nelle sue azioni, oltre ad essere arricchito da un vademecum che suggerisce ed invita alla collaborazione di tutti per adottare azioni concrete ed efficaci, volte a contenere le popolazioni di questi animali, così fastidiosi per la cittadinanza intera.

Il Piano 2015 è stato realizzato sulla base dello studio particolareggiato del territorio e delle situazioni di criticità emerse in seguito al sisma, quindi dedica particolare attenzione ai centri storici dei nove Comuni, alle frazioni, alle aree dei Moduli Abitativi Provvisori e ad altri punti sensibili delle nuove aree urbanizzate come le Scuole, e gli edifici pubblici.

In particolar modo il Piano prevede il potenziamento del servizio di derattizzazione con la collocazione di ulteriori postazioni dispensative (300 oltre le 1200 già posizionate), lo svolgimento di monitoraggi e sopralluoghi in casi segnalati e particolarmente difficili, l’incremento della sensibilizzazione nei confronti dei privati cittadini per promuovere una corretta prevenzione ed un adeguato contrasto a questi animali infestanti. Il dovere, ma anche l’obbligo di ogni cittadino è quello di mantenere puliti gli spazi privati e comuni, concentrando l’attenzione sulla corretta gestione dei rifiuti e della differenziazione degli stessi. L’unico modo per risolvere il problema dei topi è ridurre le loro dispense “al minimo”, pulire e mantenere in “ordine” i nostri paesi; solo in questo modo non trovando sostentamento per tutti, potremmo pensare ad una loro migrazione di massa verso aree esterne e di campagna dove le condizioni di sopravvivenza sono maggiormente influenzate da una gestione semi-naturale!!

“Credo che avere la terra e non rovinarla sia la più bella forma d’arte che si possa desiderare” Andy Warhol

Per maggiori informazioni e consultare il Piano di derattizzazione dell'UCMAN dell'anno 2015 con il vademecum clicca qui.

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

  

Zanzare cosa fare

Campagna zanzare

Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione