Sulle Valli mirandolesi: un percorso sonoro in occasione delle Giornate FAI

Inaugurazione del nuovo percorso sonoro in occasione delle Giornate FAI d'Autunno
 Sulle Valli mirandolesi: un percorso sonoro in occasione delle Giornate FAI

Nell’ambito delle Giornate FAI d’autunno del 18 e 25 ottobre 2020 è stato inaugurato il nuovo percorso sonoro "Sulle Valli Mirandolesi”, una visita naturalistica teatralizzata realizzata dal gruppo teatrale Koiné per il Comune di Mirandola e il Centro di Educazione alla Sostenibilità "La Raganella". Il percorso, restaurato dalla sua prima versione del 2006, perché nel frattempo la natura, le valli sono cambiate, sono “cresciute”, vuole raccontare ai visitatori, che verranno dotati di un lettore audio e di una bicicletta, la vita dei dossi e delle valli della Bassa Modenese attraverso un percorso ciclabile. Ad accompagnare il pedalare saranno due voci che aiuteranno a riconoscere le forme, i colori, gli odori, i sapori e i suoni della valle.

Nella giornata del 18 ottobre, i percorsi sono stati arricchiti dalla presenza del Gruppo Teatrale Koiné attraverso momenti magici e inaspettati che hanno reso ancora più piacevole l’esperienza nelle Valli mirandolesi.

Nelle stesse giornate il Barchessone Vecchio è stato inoltre arricchito dalla mostra “Terre dell’Emilia-Romagna”, un viaggio attraverso i diversi tipi di suolo che caratterizzano la nostra Regione. La mostra fotografica, a cura del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna, è stata affiancata nelle giornate del 17 e del 18 ottobre dalla 16° mostra micologica organizzata dal Gruppo Micologico Cavezzese, nella quale sono stati esposti funghi raccolti nel nostro territorio di Pianura, nell’Appennino modenese, reggiano, toscano e in diverse località delle Alpi.

Il 18 ottobre all’interno del Barchessone Vecchio abbiamo parlato con il Gruppo Micologico Cavezzese di come cucinare al meglio deliziosi piatti a base di funghi.

Alle ore 17:30 nell’ambito del “Censimento FAI Luoghi del Cuore 2020” in collaborazione con il Comitato Salviamo Portovecchio è stato presentato il libro di Andrea Bisi “San Martino dei cavalli”. Il libro nella sua edizione aggiornata e arricchita nel 2020, racconta la grande avventura della storia importante per San Martino e per tutto il territorio Mirandolese, dall’epoca della dinastia dei Pico sino alla seconda metà del ‘900: il legame fra territorio l’ambiente e le attività che avevano come centro nodale La Tenuta di Portovecchio. A seguire è stato possibile ascoltare, in una lettura  acura di Sandra Braghiroli, i brani tratti dal libro di Gianni Campi “Il Caminon” (1975) che ha raccontato con cuore e maestria narrativa, spezzoni di vita quotidiana di San Martino negli anni ‘40 durante la presenza attiva e intensa del Centro Alllevamento Quadrupedi dell’esercito a Portovecchio. In questa occasione sono atate inoltre raccolte le firme di di tutti coloro che hanno “a cuore” il recupero di palazzo Portovecchio e degli edifici di maggior pregio presenti nell'area.

Per saperne di più scopri i siti:


Il Comune di Mirandola e il CEAS “La Raganella”

Per informazioni:

cea.laraganella@unioneareanord.mo.it

tel. 0535.29724, 29713, 29507

Per ricevere tutti gli appuntamenti del CEAS iscrivetevi alla newsletter della Raganella

http://www.unioneareanord.mo.it/servizi/centro-educazione-ambientale/newsletter

o seguiteci su Instagram:

ceas_laraganella

Logo La Raganella

Piazza Andreoli, 59 - 41039 San Possidonio

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)