San Prospero .... il paese dei sogni

San Prospero .... il paese dei sogni

20170321_104214.jpgLa Scuola Primaria di San Prospero ha aderito alla campagna regionale "Siamo nati per camminare".Tutto è iniziato dalle tre classi quinte, che hanno affrontato il problema del riscaldamento globale e preso atto che urge un cambiamento nei nostri stili di vita, ancora troppo golosi di energia fossile. E' stato così che i bambini che vedete nell'immagine, hanno preso in mano la situazione e con grande coraggio e determinazione sono entrati, suddivisi in piccoli gruppi, nelle altre classi per educare e convincere, anche gli amici più piccoli, che è giunta l'ora di fare meglio, camminado di più a piedi o usando più spesso la bicicletta.

WP_20170209_003.jpgA tutti i bambini della scuola è stato consegnato il libro "Freddi: la storia di un orso polare per salvare la sua casa ...e la Terra" realizzato a cura del CEAS "La Raganella". Si tratta di un racconto semi reale, in grado di far capire anche ai bambini quanto una azione sbagliata fatta a San Prospero, può condizionare la vita di altri esseri viventi che vivono dall'altra parte del mondo. Perchè così è!

Per tutti, una grande sorpresa: l'orso Freddi è arrivato a scuola ...ha bisogno dell'aiuto dei bambini per salvare la sua casa. Ma Freddi è rimasto stupito perchè anche i più piccoli di classe prima erano esperti di risclaldamento globale, di piedi, di ruote! Ben fatto ragazzi, siamo sulla buona strada!

IMG_20170307_101005.jpgI bambini hanno realizzato disegni di un mondo amico dei pedoni e dei ciclisti e hanno riservato al sindaco del loro paese, Sauro Borghi, richieste (e sogni) ben precisi: inutile dire che i bimbi hanno le idee ben chiare! Riportarne solo alcuni è compito assai difficile!

Scrivono:

- Dalida Bevilacqua, classe 5B: Caro sindaco, visto che a San Prospero non ci sono molte querce, ne vorrei una che rappresentasse la pace. 

- Caterina Sacchi: Caro sindaco,lei cosa ne pensa del riscaldamento globale? Io penso che anche un piccolo paese di provincia potrebbe fare la differenza e salvare il mondo dal riscaldamento globale.

- il piccolo Luigi Cavaliere, classe 1°C: Caro sindaco, metti tante strisce pedonali così possiamo attraversare le strade in tranquillità.

- Alice Capasso, classe 4°B: Caro sindaco, vorrei che facesse costruire tanti marciapiedi: siamo nati per camminare e vorremmo muoverci sicuri di non essere investiti. Camminare fa tanto bene al cuore.

- Eugenio Franco Sala: Caro sindaco, si dovrebbe ridurre l'inquinamento  e fare tre giorni al mese spegnendo tutte le luci e usare solo la luce di una candela.

Se vuoi vedere il video di alcuni disegni realizzati dai bimbi, clicca qui.

Come si è concluso il progetto? Con una sana passeggiata a piedi, in buona compagnia, tra le vie del paese (rigorosamente chiuse al traffico per qualche ora) ! 



Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)