Corso di formazione 2020/21 per la Scuola Primaria

"A scuola in natura" è un percorso di formazione e sperimentazione dedicato alle Scuole Primarie e dell'Infanzia del territorio, che nasce dalprogetto di sistema "Outdoor education: la scuola in natura" della Regione Emilia-Romagna.

Nell'anno scolastico 2020/21 prenderà il via un percorso dedicato agli insegnanti delle Scuole Primarie dei Comuni di gestione del CEAS "La Raganella" (Cavezzo, Concordia s/S, Mirandola, San Possidonio, San Prospero).Il percorso prevede una formazione della durata di 6 ore complessive (organizzato su 3 incontri di 2 ore ciascuno) con momenti di confronto, condivisione di strumenti che possano essere utilizzati nelle attività all'aperto e in classe,e una sperimentazione sul campo per le classi che vorranno aderire.

Il primo incontro, "Ritorno alla natura", che fa seguito alle riflessioni condivise il 25 giugno 2020 nell'incontro "Tra aula e giardini",è fissato per lunedì 7 settembre 2020 presso il Barchessone Vecchio di San Martino Spino. Sarà presente Irene Salvaterra, educatrice ambientale di Fondazione Villa Ghigi che ci accompagnerà in un'esperienza di immersione in natura.

Scarica qui il volantino con le finalità e le modalità di iscrizione al percorso.

Per iscriversi al corso di formazione è necessario compilare il modulo (scarica qui il formato Word) e inviarlo all'indirizzo: cea.laraganella@unioneareanord.mo.it entro e non oltre il 3 settembre 2020.

Per maggiori informazioni potete contattarci ai numeri 053529507 - 724 - 713

Primo incontro di formazione - 7 settembre 2020

presso il Barchessone Vecchio di San Martino Spino

Ritono alla natura

esperienza di immersione in natura con Irene Salvaterra, educatrice ambientale di Fondazione Villa Ghigi, e gli educatori ambientali del CEAS "La Raganella"

I TURNO: 10-12

II TURNO: 15:30-17:30


Logo La Raganella

Piazza Andreoli, 59 - 41039 San Possidonio

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)