Con Cartesio il mare inizia da noi

In occasione delle vacanze pasquali Cartesio, in collaborazione con il CEAS "La Raganella" ed Aimag, ha inviato ai bambini di dodici Scuole Primarie dell'Area Nord un suo videomessaggio.

Clicca qui per vederlo.

Cartesio, da anni, insegna ai bambini ad avere cura del nostro pianeta facendo attenzione alla raccolta differenziata e alla riduzione del consumo della plastica. In occasione dell'A.S. 2019/2020, Cartesio ha portato nelle scuole una nuova animazione teatrale per far riflettere gli alunni su una domanda: dove ha inizio il mare? Prova a pensarci anche tu : che risposta daresti?

sactola Hendry 1.jpgIl mare inizia da noi, da un tombino, da un lavandino, dalle nostre case. Se ad esempio gettiamo i mozziconi delle sigarette dentro i tombini, le sostanze tossiche ed inquinanti della sigaretta raggiungeranno il mare tramite la rete di tubature che si nasconde sotto i nostri piedi. Dalle nostre case, dalle nostre città attraverso la rete fognaria tutto viene portato ai depuratori (per le città che hanno fortuna di averne) e dai depuratori ai fiumi con  destinazione ...il mare. Succede proprio così. Il mare è più vicino a noi, di quanto immaginiamo.

Per non inquinare il mare, tutti noi dobbiamo avere cura di mettere i rifiuti "nel posto giusto":  l'olio esausto non va gettato nello scarico del lavandino ma va conservato, di volta in volta, in un contenitore, ad esempio una bottiglia, da portare ai centri di raccolta. E i cotton fioc? Vietato gettarli nel water, che non è una discarica, ricordiamocelo sempre! Usare una borraccia riempita con acqua del rubinetto contribuisce a ridurre la dispersione di plastica e microplastica nell'ambiente , mare e oceani  in testa.

scatola Hedry.jpgPer far ulteriormente riflettere i bambini e le loro famiglie su questi aspetti, Cartesio ha inviato loro il videomessaggio invitandoli a costruire da casa "la scatola del mare". Usando una qualunque scatola e altro materiale recuperato  in casa, uniti a tanta fantasia e tanto amore per il mare, il risultato potrà essere davvero molto bello.

Le famiglie potranno fotografare la scatola del mare ed inviare la foto alla mail del CEAS "La Raganella" (cea.laragnella@unioneareanord.mo.it) entro il 4 Maggio 2020.

Grazie delle foto che ci invierete e del tempo che dedicherete a riflettere su temi importanti quali l'ambiente.

Il progetto Cartesio è realizzato dal CEAS "La Raganella" dell'Unione Comuni Modenesi Area Nord in collaborazione con AIMAG, con il contributo economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e del bando della Regione Emilia Romagna "2030 YES WE GO".

Auguri di Buona Pasqua a tutti dallo staff del CEAS "La Raganella".

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)