"Si legge Biodiversità"

Il 25 settembre alla Baita delle Valli continuano le attività dedicate alla biodiversità e in particolare all'albero.
"Si legge Biodiversità"

L'Autunno è un'ottima stagione per riproporre attività e iniziative dedicate alla biodiversità.

La giornata del 25 settembre dalle ore 15.00 sarà tutta incentrata sull'albero, creatura dal valore inestimabile sia dal punto di vista ecologico che estetico e sarà articolata nelle seguenti attività:

- storie di alberi e animali, a cura della Biblioteca E.Garin di Mirandola,

- passeggiata tra gli alberi a cura di ASD Nordic Walking Live,

- narrazione animata "Storie naturali" a cura della Compagnia "Le Pu-Pazze",

- laboratorio di cartone a cura del Ceas "La Raganella" con Nonno Vergnani,

- proiezione di immagini di alberi a cura del Ceas "La Raganella".

Sarà un pomeriggio felice per pensare alla bellezza degli alberi, alla loro vita ed al mondo intorno.

Per consultare il programma dettagliato clicca il seguente link.

L'iniziativa fa parte e si svolge nell'ambito di un ricco programma di attività denominate "Si legge biodiversità", promosse dalla Regione Emilia Romagna a partire dal 22 maggio 2016. Per saperne di più continua la tua lettura ....

SI LEGGE BIODIVERSITA'

Il 22 maggio è stata la Giornata europea della biodiversità e si sono svolte decine di iniziative su tutto il territorio regionale. E' stata la giornata ideale per inaugurare "il viale dei nidi"

È dal 2000 che il 22 maggio viene dedicato alla “biodiversità”, da quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite la proclamò per celebrare l’adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica firmata nel 1992 a Nairobi, in Kenya, proprio per tutelare la molteplicità degli organismi viventi e scongiurare l'estinzione di quelli messi a rischio dalle minacce che gravano sull'ambiente. “L’Emilia-Romagna presenta una biodiversità straordinaria: 2.700 specie diverse di piante, oltre 350 specie di animali vertebrati e una grande varietà di habitat. Per tutelare la biodiversità più rara e minacciata la Regione ha identificato come strumenti le aree protette e i siti della Rete Natura 2000, la rete ecologica regionale che copre una superficie di circa 270 mila ettari, pari a circa il 17 % del territorio regionale.”

Gli scienziati hanno catalogato circa 1.900.000 specie viventi diverse sulla Terra, ma con ogni probabilità il loro numero è sensibilmente superiore: molte creature sono microscopiche o vivono nelle profondità terrestri o degli oceani, altre, semplicemente, non sono state ancora scoperte. Si ipotizza che le specie complessive possano essere da 3,6 a 100 milioni. Non lo sappiamo, ma la maggioranza degli scienziati ipotizza una ricchezza biologica mondiale sui 10 milioni di specie.

4Il 21 e il 22 maggio su tutto il territorio regionale sono stati organizzati oltre 100 eventi in diversi ambienti, con passeggiate e spettacoli, giochi, percorsi specifici, grazie all'impegno combinato dei CEAS della Regione Emilia Romagna di Parchi, Fattorie aperte, biblioteche e centri di lettura e biblioteche comunali. Il progetto ha compreso inoltre altri impegni annuali di formazione diffusa e azioni educative coordinate che sono state progettate e realizzate nelle diverse realtà territoriali (http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/primo-piano/2016/si-legge-biodiversita).

Anche il CEAS "La Raganella", in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, le Biblioteche, le Associazioni di volontariato del territorio ha organizzato varie iniziative dedicate alla bellezza delle Aree Naturali della Bassa Modenese, alle fattorie didattiche, alla lettura e alla riflessione.....

Sabato 21 maggio:

  • una mattinata dedicata alle Cave di Budrighello tra racconti, foto e ‘garden-work’ a cura della Biblioteca Comunale di San Possidonio;          
  • narrazioni a tema presso il Bosco di San Pietro  a cura della Biblioteca Comunale di San Prospero;
  • attività e letture dal titolo"Animali di Versi" e altre storie di biodiversita’ presso la Biblioteca Comunale di Concordi;
  • un pomeriggio di narrazioni e racconti presso la Biblioteca Eugenio Garin di Mirandola;
  • e quattro passi nel "giardino della biodiversita’con visite guidate nel sentiero dei frutti antichi, presso il Giardino Botanico La Pica (San Biagio di San Felice).              

Domenica 22 maggio:   

  • l'Inaugurazione del progetto “Viale dei Nidi”, un progetto presentato dalla SOM e dal Cisniar e curato dal CEAS“La Raganella”, che ha avuto il sostegno economico della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola ed il supporto tecnico di Enel Distribuzione per incrementare la biodiversità della Bassa Modenese. Per approfondire sull'inaugurazione del "Viale dei nidi" clicca qui;
  • "Inquadra la bellezza: giochi per attenti osservatori" presso la SOM in via Montirone, Confine di Mortizzuolo, Mirandola, a cura della Stazione Ornitologica Modenese Il Pettazzurro e l'Oasi Val di Sole Fossa di Concordia sulla Secchia a cura della Pro Loco di Concordia.

Altri importanti appuntamenti sulla biodiversità si sono tenuti nelle Fattorie Didattiche dell'Area Nord in occasione della giornata delle Fattorie aperte come:     

  • "B come biologico B come biodiversità" divertenti laboratori presso la Fattoria Casumaro di Solara di Bomporto;      
  • "Questi piccoli insetti ..." attività e laboratori presso la Fattoria Gasperi di San Possidonio;    
  • "Che varietà che meraviglia" osservazioni e laboratori presso la Fattoria Uccelliera di Medolla.

Tanti appuntamenti per pensare, valorizzare, cercare e riflettere sulla biodiversità della nostra amata Terra!!!! 

E' bello a volte fermarsi, smettere di fare una cosa ed accorgersi che attorno abbiamo tanto da scoprire e difendere!!!

Logo La Raganella

Via Giolitti, 22 - 41037 Mirandola

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)