Festa dell'Albero 2020

Anche le piante vanno a scuola!

Sabato 21 novembre abbiamo festeggiato la Giornata Nazionale dell'Albero! Una ricorrenza molto significativa perchè ci aiuta a ricordare l'importanza delle piante per il nostro ecosistema. Non solo le piante svolgono l'indispensabile funzione di produzione dell'ossigeno, ma sono in grado di trattenere particelle inquinanti depurando l'atmosfera, mantengono il clima fresco e concorrono alla conservazione della biodiversità, sono rifugio per tantissime specie, oltre che nutrimento.

Insomma...sono tanti i motivi per cui festeggiare gli alberi! E proprio per questo dal 2013 è stata istitutita la Giornata Nazionale dell'Albero.

Gli eventi

Quest'anno, poichè non ci è stato possibile organizzare eventi pubblici nei Comuni che ne hanno fatto richiesta, abbiamo deciso di festeggiare donando una piantina da interno di cui prendersi curaa tutti i bambini delle Scuole Primarie dei Comuni di Cavezzo, Concordia s/S, Mirandola, San Possidonio e San Prospero e le sezioni della Scuola dell'Infanzia che aderiscono al progetto "A scuola in natura".
Una pianta da interno può: purificare l’ambiente eliminando gli inquinanti, favorire la concentrazione nello studio, rendere ancora più allegra la classe! Siamo certi che i bimbi sapranno prendersene cura meglio di chiunque altro.

Di seguito il calendario della consegna delle piantine:

-          19 novembre, Scuole Primarie di Concordia e San Possidonio;

-          20 novembre, Scuola Primaria di Cavezzo;

-          23 novembre, Scuole Primarie di Mirandola e frazioni;

-          25 novembre, Scuola Primaria di San Prospero.

Clicca qui per vedere il video "Io sono Pothos" che ha accompagnato la piantina per spiegare ai bambini il senso del dono e della festa.

Martedì 17 novembre i bambini della Scuola dell'Infanzia "Rodari" di San Possidonio hanno piantumato due piccoli alberi nel loro giardino.

Nella giornata di lunedì 23 novembre, inoltre, presso la Scuola Secondaria di 1° grado "F. Montanari"di Mirandola, una delle classi ha piantato un nuovo Frassino in giardino, come simbolo di un nuovo futuro sempre più all'insegna dell'ambiente!

Guarda l'emozionante video realizzato dai ragazzi!

Se anche tu vuoi partecipare alla Festa dell'Albero...

Ricordati inoltre che con il progetto "Mettiamo radici per il futuro" la Regione vuole favorire la piantumazione di alberi per fare diventare l’Emilia-Romagna il “corridoio verde” d’Italia.
Se sei interessato e anche tu vuoi adottare una pianta, clicca qui e scopri come fare!

Le aziende accreditate nei 9 Comuni dell'UCMAN, a cui fare richiesta per le piante, sono le seguenti:

- Azienda Agricola Tecnica Vivai di Candini Luca a Camposanto, Via Ponte Picchietti 4, Località Bosco

- Società Agricola Mediplants di Goldoni Nicola e Simone S.S. a San Felice s/P, Via Perossaro 173

- Garden Vivai Morselli S.S. Soc. Agricola a Medolla, Via Statale 127

Riflessioni che amiamo sugli alberi

I viaggiatori nel tempo esistono. Perlomeno nella direzione che dal passato viaggia verso il presente. Si trovano dappettuto. Anzi sono così numerosi che non ci facciamo più caso. E sapete chi sono? Sempre loro: le piante. Alcune specie hanno attraversato il tempo approdando ai giorni nostri da età lontane. Stefano Mancuso. L'incredibile viaggio delle piante

Gli alberi sono gli unici viventi che ci possono accompagnare per tutta la nostra vita. Non solo: prima di noi sono stati accanto ai nostri genitori, e dopo di noi veglieranno sui nostri figli e sui nostri nipoti. L'albero più vecchio del mondo supera i quattromilaottocento anni, il che significa che emetteva foglie già ai tempi dei regni proto-dinastici in Mesopotamia e quando si succedevano gli ultimi faraoni della ii dinastia in Egitto [...]. Più alberi significa maggiore capacità della città, intesa come unico essere vivente, di sostituire elementi inquinanti con ossigeno, significa abbassamento delle temperature e quindi calmieramento degli eventi atmosferici di forte intensità che si possono scatenare sopra le conurbazioni [...] significa proteggere i passanti dalla pioggia, e significa aumentare il benessere dei cittadini in quel quartiere [...]. La nostra identità [...] ha bisogno di radici immaginarie e radici fisiche, e, la natura,  in particolare gli alberi, è una chiave per sentirci sempre parte di qualcosa di più grande e straordinario, nella nostra vallata, nella nostr regione, nel nostro paese, ma anche in qualsiasi punto del mondo ci troviamo ad attraversare. Una fratellanza al di là della specie umana e delle classi sociali. Tiziano Fratus. Manuale del perfetto cercatore d'alberi

Tra i rami dei grandi alberi mi sono arrampicato per guardare il cielo, con la loro frutta mi sono sfamato, con il loro legno mi sono riscaldato: a loro devo la mia vita…Mario Rigoni Stern



Immagini dalle Scuole

Concordia s/S

 

San Possidonio

  

Cavezzo

Mirandola e frazioni

San Prospero


Logo La Raganella

Piazza Andreoli, 59 - 41039 San Possidonio

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)