I disegni e le poesie dei bambini dedicati al sistema solare

I disegni e le poesie dei bambini dedicati al sistema solare

Abbiamo capito che ai bambini piace conoscere i misteri dell'Universo.

A scuola prestano grande attenzione agli insegnamenti delle loro maestre, grazie alle quali abbiamo potuto ricevere i disegni e le loro poesie.

Scrivono due alunne:

NEL SISTEMA SOLARE …

CI SON PIANETI INCATENATI

TUTTI BELLI E COLORATI.

C’E’ MARTE

CHE SEMBRA UN’OPERA D’ARTE:

E’ DI UN COLORE ROSSASTRO…

MA CHE BELLO QUESTO ASTRO!

POI C’E’ URANO AERIFORME

CHE COME GIOVE NON E’ ENORME.

NELLO SPAZIO LA TERRA GIRA

E DA VICINO IL SOLE AMMIRA.

LUI E’ NATO CINQUE MILIARDI DI ANNI FA

QUANDO LA TERRA NON C’ERA GIA’.

MERCURIO E’ PRIVO DI ATMOSFERA

DALLA MATTINA ALLA SERA .

QUANDO LA LUNA NEL CIELO BRILLA                        

NELL’UNIVERSO TUTTO SFAVILLA.

E LA SERA LE STELLE CADENTI

NEL CIELO BRILLAN LUCENTI .

                                     GIADA SAINATO 5 H

                          SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI

IL SISTEMA SOLARE

 MERCURIO E’ IL PIU’ VICINO AL SOLE

MA DELLA SUA ATMOSFERA SON SOLO PAROLE.

VENERE E’ IL PIU’ CALDO E LUMINOSO

PER QUESTO E’ IL PIU’ FASCINOSO.

LA LUNA INTORNO ALLA TERRA GIRA

E IL PIANETA MARTE L’ AMMIRA.

SU DI LUI SI TROVA UNA POLVERE ROSSA

CHE DA NESSUNO E’ STATA MAI MOSSA.

IL SOLIDO GIOVE AERIFORME

HA UN NUCLEO ENORME.

SATURNO RICONOSCIUTO DAI SUOI ANELLI

CHE DI GHIACCIO SON  FORMATI E DA SOLI SI SON CREATI.

URANO E NETTUNO                                                                       

 CON GIOVE SON TUTT’UNO

E INSIEME AGLI ALTRI VICINI STANNO

E NELL’UNIVERSO  GIRANO GIA’ DA  QUALCHE ANNO.

                                  ALICE BORSARI    5H

                        SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI

 Ed ecco i disegni dei bambini:

 IMG-20151116-WA0003.jpg

WP_20151105_005.jpg

WP_20151105_006.jpg

Logo La Raganella

Piazza Andreoli, 59 - 41039 San Possidonio

Contatti
Tel. 0535 29724 - Indirizzo e-mail

 

 

La realizzazione dell'area dedicata del CEAS è stata possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna  (DGR 1796/2012)