Sei Comuni dell'Area Nord hanno trasferito i Servizi Scolastici all'Unione

Le famiglie saranno informate in merito alla nuova modalità di organizzazione
Sei Comuni dell'Area Nord hanno trasferito i Servizi Scolastici all'Unione

A partire da venerdì 1 settembre i Servizi Scolastici di Camposanto, Concordia sulla Secchia, Medolla, Mirandola, San Felice sul Panaro e San Prospero saranno gestiti dall'Unione Comuni Modenesi Area Nord. Tra le funzioni che saranno trasferite dai singoli comuni all'UCMAN si ricordano i servizi educativi per l'infanzia, gli asili nido, la gestione dei centri estivi e l'organizzazione e la gestione dei servizi per l'accesso e la frequenza scolastica. Per l'anno scolastico 2017/2018 la gestione avverrà con le modalità attualmente in uso presso i singoli comuni. Ogni mese un avviso di pagamento delle rette relative ai servizi sarà recapitato alle famiglie mediante posta ordinaria. Il documento riporterà il dettaglio delle quote dovute per le prestazioni di cui hanno usufruito tutti i bambini appartenenti al singolo nucleo familiare nel corso di uno specifico mese. All'inizio dell'anno scolastico le famiglie riceveranno specifica informazione in merito alla nuova organizzazione ed alle modalità di pagamento delle rette.

I responsabili del servizio sono

Francesca Cavrini (0535/53804, francesca.cavrini@unioneareanord.mo.it)                             Carla Farina (0535/29791, carla.farina@unioneareanord.mo.it)                                               Marina Caffagni (0535/412934, marina.caffagni@unioneareanord.mo.it)

"Con il trasferimento dei Servizi Scolastici in Unione ci siamo dati l'obiettivo di qualificare ulteriormente i servizi forniti alle famiglie - commentano i sindaci dei comuni aderenti - Miriamo ad una gestione unitaria ed omogenea dei servizi, alla semplificazione dei modelli di gestione, alla razionalizzazione dei costi ed a consentire l'accesso agli uffici presso qualunque sede comunale. Si tratta di un processo di cambiamento graduale che i Comuni e l'Unione hanno deciso di attuare nella convinzione che lavorare insieme possa, ancora una volta, aiutare la nostra comunità".

Attenzione: i cittadini potranno continuare a rivolgersi ai comuni di residenza presso gli "Sportelli Istruzione" (ex Servizi istruzione comunali).

archiviato sotto: