Rinegoziazione dei canoni di locazione

Il contributo verrà erogato dall'UCMAN direttamente al proprietario dell’alloggio in un’unica soluzione, per la presentazione della domanda inquilini e proprietari devono rivolgersi alle organizzazioni di rappresentanza
Rinegoziazione dei canoni di locazione

Avviso pubblico intende favorire la rinegoziazione dei canoni di locazione, con eventuale modificazione della tipologia contrattuale, quale strumento per fronteggiare la difficoltà nel pagamento del canone da parte dei nuclei familiari, in particolare quelli incorsi in una contrazione del reddito, anche a causa della crisi economica originata dall'emergenza sanitaria covid-19.


La rinegoziazione dei canoni verrà gestita con il supporto delle organizzazioni di rappresentanza di proprietari e inquilini; tale misura, infatti, consente di conciliare gli interessi di inquilino e proprietario attraverso un'azione solidale di redistribuzione delle risorse volta a diminuire il rischio di morosità e di eventuali sfratti che rappresentano un danno per entrambe le parti contrattualmente coinvolte.


Beneficiari
Conduttori aventi ISEE ordinario o corrente non superiore a € 35.000,00 residenti nell'alloggio oggetto di rinegoziazione con contratto regolarmente registrato da almeno un anno. Il contributo è erogato una tantum al locatore.

Requisiti per l’accesso


Sono ammessi al contributo i nuclei familiari ISEE in possesso dei seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda:
A1) Cittadinanza italiana; oppure:
A2) Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione europea; oppure:
A3) Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno di durata di almeno 1 anno o permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del D. Lgs. N. 286/98 e successive modifiche;
B) Per il nucleo familiare del conduttore, valore ISEE ordinario o corrente per l’anno 2021 non superiore a € 35.000,00.
C) Residenza nell'alloggio oggetto del contratto di rinegoziazione;
D) Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo (con esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9) redatto ai sensi dell’ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato da almeno un anno;
E) Rinegoziazione del contratto di locazione in essere registrata presso l'Agenzia delle Entrate.

Per la presentazione della domanda inquilini e proprietari devono rivolgersi alle rispettive organizzazioni di rappresentanza che hanno sottoscritto con l'Amministrazione apposito protocollo e manifestato la propria disponibilità a collaborare.

APE - Associazione della Proprietà Edilizia di Modena - Confedelizia
Modena Corso Canalchiaro, 65 – Tel. 059 219375 – mail: apemo@tin.it apemo@gmail.com


ASPPI - Associazione Sindacale Piccoli Proprietari Immobiliari
Modena, Via Della Cittadella, 47 – Tel. 059 230359 – mail: modena@asppi.it


UPPI - Unione Piccoli Proprietari Immobiliari
Sede Provinciale di Modena, Viale G. Verdi, 29
Tel.Numero Verde 800 200 059 - mail: info@uppimodena.it


CONFAPPI MODENA – Confederazione della Piccola Proprietà Immobiliare
Modena, Via Begarelli, 31 presso Confcommercio-ASCOM Modena - Tel. 059 7364211
mail: segreteria@confappi-modena.it


SUNIA - Sindacato Unitario Nazionale Inquilini ed Assegnatari
Modena, Piazza Cittadella, 36 – Tel. 059 326301
mail: suniamo@er.cgil.it


SICET - Sindacato Inquilini Casa e Territorio
Modena, Via Rainusso, 56/58 – Tel. 059 890858 mail: modena@sicet.it


UNIAT - Unione nazionale Inquilini Ambiente Territorio
Sportello operativo presso C.S.T. UIL Modena - Via L. Da Vinci, 5 – Tel. 059 346060
mail: uniatmodena@gmail.com


ASSOCASA MODENA
Sede di Modena Via Mar Mediterraneo 124
Tel. 059 87.57.198 – mail: assocasa.ced@gmail.com

archiviato sotto:
Zanzare cosa fare

Campagna zanzare

Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione