Patenti ritirate e auto sottoposta a fermo

L'intensa attività della Polizia Municipale nel mese di gennaio
Patenti ritirate e auto sottoposta a fermo

Tre autovetture ed un ciclomotore sequestrati per mancata copertura assicurativa, un'auto sottoposta a fermo amministrativo per guida senza patente, in quanto revocata da oltre quattro anni, una patente revocata ad un cinquantacinquenne che si era posto alla guida nonostante la stessa patente gli fosse stata già ritirata e sospesa in precedenza per guida in stato di ebbrezza. Sono solo alcune delle operazioni portate a termine dalla Polizia Municipale dell'Unione Comuni Modenesi Area Nord nella scorsa settimana sulle principali arterie stradali del territorio. Tra gli altri risultati ottenuti nel corso di quella stessa settimana si ricordano: il ritiro di una carta di circolazione per mancato passaggio di proprietà (il veicolo era ancora intestato al proprietario deceduto), altre tre patenti ritirate - una perché scaduta da oltre otto anni e due per  guida in stato di ebbrezza - tre violazioni per eccesso di velocità, due per mancato uso delle cinture di sicurezza, due per uso del telefonino ed un autista di autocarro sanzionato per mancato rispetto delle ore di guida. A queste si aggiungono altre sanzioni per varie violazioni al codice della strada, con circa 110 veicoli controllati.

Qualche dettaglio in più su queste operazioni. Nel Comune di San Prospero sulla Statale 12, gli agenti di Polizia Municipale hanno sequestrato un'autovettura Fiat Punto, una Seat ed un ciclomotore scooter Aprilia per mancata copertura amministrativa, redigendo verbali per un totale di 2.670 euro. Durante questi controlli sono state ritirate due patenti di guida, una perché il conducente circolava con una patente scaduta da oltre otto anni e la seconda, perché l'autista è risultato positivo all'alcoltest con un tasso alcolico superiore di due volte al limite consentito. Pena: sospensione del titolo di guida per sei mesi, comminata dalla Prefettura di Modena. Sanzionato anche il conducente professionale di un autoarticolato per 596 euro e decurtazione di cinque punti della patente CQC, per mancato rispetto delle ore di guida.

Gli agenti della Polizia Municipale a San Possidonio, in Via Castello, hanno controllato un veicolo Renault Clio condotto da un italiano, accertando che lo stesso conducente non era più titolare di patente di guida da oltre quattro anni in quanto revocata, pertanto è stato sanzionato per un importo di 5.110 euro ed il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi. Durante il controllo stradale è emerso inoltre che il mezzo risultava ancora intestato al precedente proprietario deceduto. Avendo accertato il mancato passaggio di proprietà, la carta di circolazione è stata ritirata ed è stata comminata un'ulteriore sanzione amministrativa di 380 euro.   

Nel Comune di Mirandola in viale Gramsci gli agenti hanno provveduto al sequestro di una Ford Fiesta per mancata copertura assicurativa scaduta da oltre un anno.

Nel Comune di San Felice Sul Panaro gli agenti hanno ritirato la patente di guida ad una donna sorpresa alla guida sotto l'effetto dell'alcol con relativa sanzione amministrativa di 590 euro e sospensione della patente per tre mesi.

Infine, sempre nel Comune di San Felice, una pattuglia della Polizia Municipale in Strada Provinciale 468 ha accertato che il  conducente cinquantacinquenne di un'autovettura sottoposta a verifiche si era posto alla guida nonostante la sua patente gli fosse stata ritirata e sospesa nel 2018, per guida in stato di ebbrezza. Gli agenti hanno provveduto a redigere il verbale di violazione dell'articolo 218 del codice della strada che determinerà la revoca della patente di guida ed una sanzione amministrativa di 1.900 euro.

archiviato sotto:
Itinerari ciclabili

percorsi

Barchessone vecchio

Comunicati

Servizio civile regionale

yougERcard

Unione